Tomasella (cons. Gorizia): “Doveroso affrontare con serietà il contrasto alla ludopatia, tematica spesso sottaciuta”

“A Gorizia abbiamo parlato di gioco d’azzardo e di ludopatia durante un incontro pubblico molto partecipato e dai risvolti positivi. Il gioco d’azzardo patologico è spesso una tematica sottaciuta ma che, purtroppo, riguarda molte famiglie, anche goriziane. In qualità di amministratore comunale ritengo doveroso affrontare con serietà e rispetto questa problematica che colpisce le fasce più deboli della popolazione e rende un inferno la vita di che soffre la dipendenza da gioco d’azzardo. Reputo davvero ottimo lo spunto offerto dal consigliere regionale Diego Bernardis che, rifacendosi al “modello norvegese”, ha illustrato uno dei metodi più efficaci che fino ad oggi sono stati utilizzati per contrastare la piaga della ludopatia”. E’ quanto ha detto il consigliere comunale della Lega Andrea Tomasella. Il consigliere – ricorda Il Piccolo di Gorizia – durante l’incontro ha ricordato il percorso che lo ha impegnato a creare la mozione che impegna il Comune ad individuare i luoghi sensibili dai quali gli apparecchi da gioco devono rispettare la distanza di 500 metri e i limiti orari di 13 ore giornaliere per le sale gioco e di 8 per le altre attività. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here