Tar Emilia Romagna: respinto ricorso su proroga per delocalizzazione di una sala giochi a Misano

Il Tar dell’Emilia-Romagna ha respinto l’istanza cautelare presentata dalla Cash Gaming S.r.l. contro il Comune di Riccione per l’annullamento del provvedimento di diniego alla proroga di 6 mesi per consentire la delocalizzazione della sala giochi scommesse da Riccione al Comune di Misano. “Considerato che la ricorrente non ha comprovato che dal provvedimento in questa sede impugnato (diniego proroga dei termini per chiusura sala giochi) sia derivato alla stessa un pregiudizio connotato da particolare gravità e da attualità, tenuto anche conto del fatto, comprovato dall’amministrazione comunale e non contestato da parte ricorrente, dell’avvenuta chiusura dei locali in comune di Riccione in cui Cash Gaming srl svolge la propria attività di sala – giochi, il Tar respinge l’istanza cautelare presentata dalla ricorrente”. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here