Slot: via libera al regolamento per il contrasto della ludopatia a Casalgrande (RE), distanziometro a 500 metri dai luoghi sensibili per gli apparecchi e nuove sale giochi

E’ stato approvato a Casalgrande, nella provincia di Reggio Emilia, il regolamento per il contrasto della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico. “La realtà che emerge dai dati ha portato il comune a recepire le leggi nazionali e regionali attraverso questo regolamento, inteso sia come mezzo utile a creare sensibilizzazione e consapevolezza del problema, sia come strumento per tutelare la comunità, limitare costi sociali ed economici, salvaguardare l’ordine pubblico, tutelare la quiete della comunità”, ha spiegato l’assessore Alessia Roncarati. Il regolamento prevede: “Per l’apertura di nuove sale giochi, sale scommesse, di nuovi spazi per il gioco e per il trasferimento e/o l’ampliamento di quelli esistenti, così come per le nuove installazioni di apparecchi per il gioco lecito di cui all’art.110, comma 6 del TULPS, si dovranno rispettare le seguenti regole: distanza minima di 500 metri da istituti Scolastici di ogni ordine e grado, luoghi di culto, impianti sportivi, strutture residenziali e semiresidenziali in ambito sanitario o sociosanitario, strutture ricettive per categorie protette, luoghi di aggregazione giovanile ed oratori”. L’esercizio delle attività di cui al presente titolo è vietato: negli immobili di proprietà del Comune, che opererà inoltre affinché analogo divieto venga introdotto con riferimento agli immobili delle società partecipate dello stesso; nei chioschi su suolo pubblico. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here