Slot, Corte d’Appello: dissequestrati i beni dei fratelli De Lorenzis

Dissequestro di ville, terreni, appartamenti, conti correnti, quote aziendali, un albergo, per un valore di alcuni milioni di euro, che erano tra i beni confiscati ai fratelli De Lorenzis. In accoglimento dei ricorsi proposti da Saverio De Lorenzis e della moglie Erica Parlati, la Corte d’Appello ha rigettato la richiesta di confisca dei beni e ordinato il dissequestro del 40% delle quote sociali e di tutti gli altri beni riconducibili ai due.

Di fatto è stato accolto l’appello degli avvocati Gabriella Mastrolia e Francesco Fasano per Saverio De Lorenzis e Gabriella Mastrolia e Roberto Sisto per Pasquale De Lorenzis. La Corte, inoltre, in parziale accoglimento del ricorso proposto da Pietro Antonio De Lorenzis, ha limitato alla quota del 58% la confisca dell’albergo di Gallipoli ed ha ordinato la restituzione della restante quota. sb/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here