Senato, Legge di Bilancio: lunedì prosegue la discussione. Preannunciata dal Governo l’intenzione di porre la questione di fiducia

Lunedì, al Senato, l’Assemblea prosegue la discussione del ddl di bilancio. Il Governo ha preannunciato l’intenzione di porre la questione di fiducia sulla prima sezione del provvedimento: le dichiarazioni di voto sono previste lunedì 16, alle 14; seguirà la chiama. La seduta sarà poi sospesa per consentire al Governo di presentare la prima Nota di variazione, che dovrà essere votata dall’Assemblea; si procederà quindi alla votazione finale del ddl.

“Il resto è formato, da un lato, da balzelli di vario genere, perché per fermare 23 miliardi di IVA è stato necessario introdurre dei balzelli, e dall’altro dalle classiche operazioni che vengono fatte nell’ambito dei governi di coalizione e in questo caso è un governo abbastanza “composito”, diciamo così, che naturalmente ha una serie di bandierine da piantare: per cui una forza ha la bandierina della famiglia, l’altra forza porta a casa il reddito di cittadinanza, e così via. Il tutto in un quadro generale di tasse che si troveranno a pagare i cittadini, anche se – come sappiamo – è diminuita la tassa sulla plastica, mentre quella sullo zucchero c’è ed è stata rimodulata. Vi è poi la tassa sui concessionari pubblici; abbiamo addirittura registrato la protesta dei tabaccai, perché di fatto si leva loro qualsiasi margine di guadagno per le tasse introdotte sulle vincite; e poi vi sono le tasse sulle auto aziendali, e così via dicendo”, ha detto durante la discussione generale il senatore Modena (FIBP-UDC). cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here