Senato, Ddl riordino Ministeri: parere in parte non ostativo e in parte contrario della V Commissione

In Commissione Affari costituzionali prosegue l’esame del ddl di conversione in legge del decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104 sul riordino dei ministeri, la revisione dei ruoli e delle carriere delle Forze di polizia e delle Forze armate e le funzioni dell’AGCOM. Il provvedimento è atteso in Aula la prossima settimana. Il testo ha però ricevuto parere in parte non ostativo, in parte contrario, in parte contrario ai sensi dell’articolo 81 della Costituzione, e in parte condizionato, ai sensi della medesima norma costituzionale da parte della V Commissione. Rinviato l’esame dei restanti emendamenti. Nel testo, all’articolo 7, si stabilisce “la proroga delle funzioni, limitatamente agli atti di ordinaria amministrazione e a quelli indifferibili e urgenti, per il Presidente e i componenti del consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni fino all’insediamento del nuovo consiglio, e comunque fino a non oltre il 31 dicembre 2019”. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here