Tagadà La7, Santanché (FdI): “La tassa sul gioco è utile solo a fare cassa, non a combattere la ludopatia”

“La manovra è stata fatta in deficit indebitando le future generazioni. In essa sono presenti 6 miliardi in più di tasse. Io credo che le tasse non educhino, e dunque non sono il migliore strumento per combattere la ludopatia ma sarebbe meglio adottare degli incentivi. Ma questo aumento deriva dal fatto che il governo non ha pensato per prima cosa al benessere degli italiani, ma solo a fare cassa e quindi ha aumentato le tasse sia agli esercenti che ai giocatori. Inoltre, aggiungo che lo Stato italiano è un truffatore, poiché le possibilità di vincite sono molto inferiori a quelle previste da Stati stranieri.” E’ quanto ha dichiarato la senatrice di Fratelli d’Italia Daniela Santanché durante la trasmissione “Tagadà” di La7 incentrata sul tema del gioco. ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here