Regolamento contro gioco d’azzardo a Vizzolo Predabissi (Lodi): distanziometro e stop a slot e vlt per 6 ore al giorno. Il sindaco: “Andiamo a colpire concessioni che, a differenza di altri giochi, sono di soggetti privati”

Distanziometro di 500 metri dai luoghi sensibili come scuole, parrocchie, centri diurni e residenze sanitarie assistenziali, oratori e centri di aggregazione giovanile, centri residenziali per disabili e di 100 metri da banche e bancomat; 6 ore di stop giornaliere di spegnimento di slot e vlt e “associazione – solo per principio e non con potere di ordinanza sospensiva – di Gratta e Vinci e prodotti simili all’insieme di attività e abitudini in grado di generare ludopatia e dipendenza. E’ quanto prevede il regolamento di Vizzolo Predabissi, in provincia di Lodi, per la prevenzione del gioco d’azzardo patologico. “Con questo – ha dichiarato il sindaco Luisa Salvatori, come riporta “Il Cittadino” – non intendiamo né possiamo vietare delle concessioni che, a differenza delle videolottery e videopoker, sono statali e non date a soggetti privati (la confusione nelle parole del sindaco è evidente, visto che tutte le concessioni sono statali e vengono affidate a soggetti privati ndr), ma affermare che nel quadro del gioco patologico tutto concorre a generare comportamenti a rischio”. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here