Reggio Emilia: 227 i punti gioco che non rispettano il distanziometro, sei i locali che hanno già chiuso

Il 1° gennaio 2020 è entrata in vigore la legge regionale in Emilia-Romagna che impone la cessazione delle attività di gioco collocate a meno di 500 metri dai luoghi ritenuti sensibili come scuole, strutture sanitarie, centri sociali, strutture sportive. Sono 227 i locali interessati dal divieto a Reggio Emilia. Il Comune ha emesso un’ordinanza per fare rispettare la normativa, comunicandola, già dalla scorsa primavera, ai locali interessati: tra le 28 sale slot e sale scommesse, sei – sottolinea Reggio Online – hanno chiuso, per le altre sono in corso accertamenti e valutazioni. Per quanto riguarda bar e tabaccherie con angolo slot e scommesse il numero è di quasi 200 e anche in questo caso sono in corso verifiche. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here