Processo “Black Monkey”: cade in appello l’accusa di associazione mafiosa per gli imputati

Cade in appello l’accusa di associazione mafiosa per gli imputati del processo Black Monkey, nato da un’inchiesta della Procura di Bologna sul gioco d’azzardo illegale, a cui era stata contestata ed è stata riqualificata in associazione a delinquere. La Corte di Appello di Bologna ha quindi accordato agli imputati principali sconti di pena ed ha revocato anche i risarcimenti disposti per le parti civili. Scende così a 16 anni la pena per Nicola Femia, ritenuto il capo di un’organizzazione che faceva profitti con le slot truccate e il gioco online illegale. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here