Piemonte, Cassiani (PD) ad Agimeg: “La ricerca Eurispes dimostra che il proibizionismo sul gioco crea illegalità, disoccupazione e non cura la dipendenza”


“I dati presentati dall’Eurispes sono incontrovertibili: finalmente una ricerca seria che dimostra come il proibizionismo sia la soluzione peggiore per contrastare la ludopatia. Del resto anche dalle forze dell’ordine e dalla magistratura, così come dallo studio dell’Istituto Superiore della Sanità, erano arrivati segnali che dovevano essere valutati prima di portare avanti la legge piemontese sul settore del gioco”. Il consigliere alla Regione Piemonte Luca Cassiani (PD) ha commentato così ad Agimeg quanto presentato dall’Osservatorio Giochi, legalità e patologie dell’Eurispes nello studio “Gioco pubblico e dipendenze in Piemonte”. “Mentre si votava il distanziometro – ha continuato – io e pochi altri abbiamo fatto di tutto per spiegare che il proibizionismo dà solo spazio all’illegalità. Ora centinaia di persone hanno perso il lavoro e di sicuro non è stato risolto il problema del gioco patologico: il giocatore problematico si sposta da casa, preferisce evitare luoghi dove è conosciuto. Faccio appello affinché Chiamparino o Cirio possano cambiare la legge. Non mi aspetto nulla dal Movimento 5 Stelle, perché hanno un approccio verso il gioco puramente ideologico e del tutto distaccato dalla realtà. Comunque la speranza che si intervenga in tal senso, rimane”. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here