Marvulli (UCIFI): “Dal 2017 ad oggi continua crescita di SOS e importi segnalati”

“Dal 2017 ad oggi si è notata una costante crescita del numero di SOS e di importi segnalati. Nel 1° semestre del 2017 erano 1.074, passando poi nel 2018 a 1.864, fino ad arrivare nel 2019 a 3.102. Mentre nel 2° semestre 2017 e 2018 gli SOS sono passati da 1.526 a 3.203. Per quanto riguarda invece gli importi segnalati, nel 1° semestre del 2017 erano 59,3 milioni per poi passare nel 1° semestre del 2018 a 85,4 milioni, arrivando infine a 250 milioni di euro nel 2019. Nel 2° semestre del 2017 gli importi segnalati erano 71,9 milioni di euro mentre nel 2° semestre 2018 sono passati a 184,7 milioni”. Così afferma Il Dottor Emiliano Marvulli, funzionario UCIFI Agenzia delle Entrate durante la Tavola Rotonda sulle “Principali Novità del recepimento della V Direttiva” commentando i dati relativi alle statistiche sulle segnalazioni di operazioni sospette inviate all’U.I.F. dai prestatori dei servizi di gioco. I proventi derivano da uno schema fraudolente che vede coinvolta la società ALFA Srl (commercio online di prodotti tecnologici) e vengono dirottati all’estero a favore della società Beta LLC per pagamento “acconto fatture”. I proventi rientrano in Italia mediante prelevamento di contante effettuati tramite carte di credito estere intestate a “teste di legno” italiane. I contanti vengono reimmessi nel circuito economico tramite l’anomalo utilizzo di apparecchiature videolottery, le cosiddette VLT e riciclati con ticket vincenti. Ecco un esempio di come si posso effettuare gli illeciti con le VLT:

mo/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here