Lombardia, Beccalossi (Cons. Reg. Gr. Misto): “Nostra regione punto di riferimento nella lotta alla ludopatia. Pronto emendamento per richiedere ulteriori fondi per la prevenzione”

“Bene la Giunta della Lombardia, che conferma il suo impegno contro il gioco d’azzardo patologico. Sono ormai sei anni, da quando venne approvata la Legge che mi onoro di avere proposto, che la nostra regione è un vero punto di riferimento per contrastare la ludopatia e i fondi stanziati in questi giorni continueranno ad alimentare la ‘rete’ che coinvolge centinaia di Comuni, realtà del terzo settore e Ats lombarde.” E’ quanto dichiara la presidente del Gruppo Misto nella Regione Lombardia, Viviana Beccalossi. “In provincia di Brescia-continua Beccalossi- secondo le stime dell’ATS esisterebbero quasi 30mila persone con problemi di ludopatia, con circa 1833 euro di spesa pro capite e una perdita economica per più di mezzo miliardo”. Sempre secondo i dati, nel 2018 le attività di informazione e sensibilizzazione previste dall’ATS hanno raggiunto oltre 50mila bresciani, mentre sono 18 le scuole coinvolte nelle attività di formazione ai docenti.  I progetti finanziati dal bando lanciato dalla Giunta nel 2017 su proposta di Viviana Beccalossi hanno coinvolto 14 Comuni bresciani, per un importo di 378mila euro, mentre dei 2773 lombardi assistiti a livello sanitario nel 2018 (+4%) 483 sono in provincia di Brescia. “Secondo i più recenti dati dell’Agenzia delle Dogane –prosegue Viviana Beccalossi – in Lombardia si registrano oltre 7.800 slot in meno rispetto all’anno scorso e, soprattutto, 1187 esercizi pubblici hanno rinunciato ad averle. Resta però il triste primato nazionale della raccolta complessiva, che in Lombardia sfiora i 15 miliardi di euro, a dimostrazione che l’azzardo in tutte le sue forme continua a essere un fenomeno assolutamente fuori scala, con quasi 1500 euro di spesa pro capite. A ulteriore dimostrazione di come su questa tematica servano azioni concrete –conclude Viviana Beccalossi- presenterò un emendamento al bilancio regionale, che verrà discusso la prossima settimana, per garantire ulteriori fondi per potenziare la azioni di prevenzione e contrasto a questa piaga sociale”, ha concluso. ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here