L’Egba pubblica la mappa del gioco online in Europa. Italia tra i paesi regolamentati. Irlanda e Slovenia le “zone rosse”


“Il gioco online in Europa è un settore altamente regolamentato. Per fornire i propri servizi nei principali paesi dell’UE gli operatori di gioco devono possedere una licenza. Mentre in passato non esisteva una regolamentazione specifica o era permesso solo ai monopoli di stato organizzare e gestire il gioco online, oggi la stragrande maggioranza degli Stati membri dell’UE ha adottato regimi multi-licenza”. E’quanto commenta l’Egba (European Betting and Gaming Association), che ha pubblicato una mappa europea che specifica per ogni paese come viene regolamentato il settore del gioco online in Europa. “Solo 5 stati membri dell’UE – si legge – avevano messo in atto regimi di multilicenza competitivi nel 2009, mentre il resto si basava su monopoli e divieti. Nel 2019, la situazione è drasticamente cambiata e i regimi multilicenza sono stati adottati in 25 stati membri”. Semaforo verde quindi per l’Italia che è uno dei 25 paesi che vanta una regolamentazione strutturata per il settore. In Scandinavia la Finlandia e la Norvegia hanno ancora una situazione di Monopolio. Diversa la situazione in Olanda e Slovacchia, dove sono stati già approvati regolamenti per il gioco online, ma gli stessi devono essere ancora messi in atto. L’Irlanda e la Slovenia sono i due paesi che ancora non hanno una normativa specifica. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here