Guidonia (RM), Caruso (M5S): “Nostro Comune non può rimanere indietro sulla regolamentazione del gioco d’azzardo. Ci appelliamo al Consiglio di Stato per l’ordinanza sui limiti orari per le slot”

“La decisione di proporre appello al Consiglio di Stato, dunque, si giustifica per l’esistenza di numerose precedenti decisioni favorevoli da parte dei giudici amministrativi, e politicamente persegue lo scopo di salvaguardare il territorio Comunale e la salute della sua popolazione residente, che l’amministrazione ha l’obbligo di proteggere anche ove tali interessi si contrappongano a quelli economici dei grandi distributori delle macchine slot. E’ doveroso precisare che la regolamentazione degli orari di apertura delle sale slot costituisce una misura a tutela delle fasce più deboli della popolazione, che, come dimostrato da numerosi studi, sono le più esposte al fenomeno della dipendenza patologica dal gioco d’azzardo, causa di rovina economica per molte famiglie. E’ quindi evidente che il nostro Comune non può e non deve restare indietro rispetto a tale importante problematica, anche perché altrimenti il suo territorio diventerebbe meta di destinazione dei giocatori provenienti dai comuni contigui, in primo luogo Roma, con tutto ciò che ne consegue in termini di ordine, decoro, traffico e quiete pubblica.” E’ quanto ha affermato il Consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle di Guidonia, Claudio Caruso. ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here