Gioco legale, Castel Maggiore (BO): riduzione della TARI del 40% per le sale giochi

A Castel Maggiore, nella città metropolitana di Bologna, il Consiglio comunale ha approvato un provvedimento di ampia riduzione della TARI, la tassa sui rifiuti, per le attività industriali, commerciali ed artigianali del nostro territorio. “L’obiettivo è di intervenire in maniera concreta, con uno stanziamento immediato di 225.000 euro, per sostenere le aziende e attività produttive del territorio fortemente colpite dall’emergenza Sanitaria Covid19, senza burocrazia a carico dei contribuenti che riceveranno i documenti di riscossione già decurtati, godendo immediatamente delle riduzioni”, ha spiegato la Sindaca Belinda Gottardi. Nello specifico, si interviene sulla parte variabile della tariffa TARI andando ad applicare riduzioni dal 25% al 50%. Riguardo il settore dei giochi: è prevista una riduzione del 40% a favore di associazioni, circoli culturali e sportive, biblioteche, musei, centri diurni, autorimesse, autoservizi, autotrasporti, laboratori artistici, campeggi, distributori carburante, impianti sportivi, banchi di mercato di generi alimentari e non, attività artigianali tipo botteghe, falegnami, idraulici, fabbri, elettricisti, carrozzerie, officine, elettrauto, sale giochi. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here