Giochi, ddl povertà in Senato: stop emendamenti M5S su aumento Preu per slot e vlt

Prosegue in Senato l’esame del disegno di legge recante una delega al governo in tema di norme relative al contrasto alla povertà, al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali, collegato alla manovra di finanza pubblica per il 2016. Durante l’ultima seduta in commissione Bilancio, il relatore Santini (Pd) ha illustrato gli emendamenti riferiti al provvedimento, per quanto di competenza, che “comportano maggiori oneri”. Tra questi, le proposte del Movimento Cinque Stelle che chiedono un ulteriore intervento sul prelievo erariale di slot e vlt: “la misura del prelievo erariale unico sugli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettera a), 773, e del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. successive modificazioni, è fissata in misura pari al 22,5 per cento dell’ammontare delle somme giocate, a decorrere dalla data di approvazione della presente legge. A decorrere dalla stessa data, la percentuale destinata alle vincite (payout) è fissata in misura non inferiore al 70 per cento. La misura del prelievo erariale unico sugli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettera b), 773, e del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. successive modificazioni, è fissata in misura pari all’8,5 per cento dell’ammontare delle somme giocate, a decorrere dalla data di approvazione della presente legge”. dar/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here