Decreto Fiscale, via libera a odg M5S e PD: sì a Registro unico ma non per tutti gli operatori e a riordino giochi come da Intesa Stato-Regioni

Continua alla Camera l’esame degli ordini del giorno presentati al Decreto Fiscale. Parere favorevole a quello presentato da Ianaro (M5S) che impegna il Governo a valutare l’opportunità di intervenire, attraverso l’emanazione di provvedimenti successivi, anche normativi, in materia di disciplina dei giochi leciti, tenendo in considerazione le misure di prevenzione contenute nel documento approvato dalla Conferenza Unificata.

Parere favorevole con riformulazione, accettata, per l’ordine del giorno presentato da Buratti (PD) che impegna il Governo a “esplicitare attraverso il Ministero dell’economia e delle finanze-Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che, nell’ambito dei requisiti per l’iscrizione al Registro unico, il possesso delle licenze di Pubblica Sicurezza al sensi degli articoli 86 e 88 TULPS sia richiesto solamente per i giochi per i quali la normativa di settore lo esiga e che non possa essere considerato applicabile indiscriminatamente a tutte le tipologie di gioco”. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here