Ddl Isole Minori, Briziarelli (Lega): Non si ricorra ai giochi per finanziare il Fondo di sviluppo

Non si ricorra al settore dei giochi per sostenere lo sviluppo delle isole minori. Lo ha chiesto ieri il senatore Luca Briziarelli (Gruppo Lega-Salvini Premier-Partito Sardo d’Azione) intervenendo nella discussione – in Commissione Territorio e Ambiente di Palazzo Madama – su quattro disegni di legge che puntano a per favorire la valorizzazione e lo sviluppo delle isole minori. Uno dei testi in questione – presentato dalla senatrice Vilma Moronese e altri esponenti del Movimento5Stelle – prevede la creazione di un Fondo di sviluppo delle isole minori. Il Fondo – che complessivamente verrà dotato di 100 milioni di euro l’anno – verrà finanziato per 50 milioni grazie a interventi sui giochi, in particolare tramite la revisione del Preu e degli aggi di gestori e punti vendita. Il ricorso al settore dei giochi, tuttavia, non è piaciuto al sen. Briziarelli che ha chiesto si faccia ricorso a “una copertura finanziaria diversa (…) in coerenza con l’indirizzo del Governo e della Maggioranza di contrarietà alla diffusione del gioco d’azzardo e delle ludopatie”. E questo indirizzo implica “la necessità di eliminare o comunque ridurre il ricorso al gioco d’azzardo quale strumento per l’acquisizione di proventi per l’Erario pubblico”. lp/AGIMEG