Superenalotto, tabaccheria Sassari: “A centrare il ‘5’ da 120 mila euro forse un medico o un infermiere del vicino ospedale”

“Al momento ancora non si è fatto vivo nessuno, ma a centrare il ‘5’ al Superenalotto da oltre 120 mila euro nel concorso del sabato è stato molto probabilmente una persona del posto, forse un medico o un infermiere che lavora nell’ospedale qui davanti alla nostra tabaccheria”. E’ quanto racconta ad Agimeg Roberto Solinas, titolare della Tabaccheria di Sassari dove, nell’estrazione Superenalotto di sabato, è stato centrato l’unico ‘5’. “In questi ultimi giorni sta venendo poca gente, a causa dell’emergenza coronavirus, e anche i giocatori abituali restano a casa, però qualcuno che lavora qui in ospedale passa ancora. Speriamo che questi soldi possano aiutare chi, come medici e infermieri, sta combattendo contro il coronavirus. Per noi si tratta della vincita più alta mai registrata, anche se in passato sempre con il Superenalotto abbiamo realizzato sempre dei ‘5’, ma di importo inferiore, 30-40 mila euro al massimo”. Dopo il concorso di sabato sera, il Superenalotto – il cui jackpot è arrivato a toccare 36,3 milioni di euro – è stato sospeso. L’ultima vincita di prima categoria risale allo scorso 28 gennaio, quando in provincia di La Spezia fu centrato un ‘6’ da oltre 67 milioni di euro. Nel mondo i jackpot più alti ad oggi appartengono a Powerball e MegaMillions, che mettono in palio rispettivamente 150 e 101 milioni di dollari, al cambio 140 e 94 milioni di euro. cr/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here