Consiglio di Stato, Slot: “attività commerciale non è impedita dai limiti orari”

Il Consiglio di Stato ha respinto la richiesta di istanza cautelare proposta dal titolare di una sala slot a Montebelluna, che ha impugnato la sentenza breve del Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto, che in precedenza non aveva contrastato la “disciplina comunale degli orari di esercizio delle sale giochi e degli orari di funzionamento degli apparecchi con vincita in denaro installati negli esercizi anche commerciali ove è consentita la loro installazione”. Secondo i giudici “essendo stata l’attività commerciale, non impedita, ma sottoposta a limiti temporali, nel bilanciamento dei contrapposti interessi, sia preminente l’interesse pubblico alla limitazione dell’orario di esercizio, non risultando, allo stato, manifestamente irragionevole la scelta discrezionale dell’amministrazione circa l’individuazione della fascia oraria di apertura”. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here