Spagna: approvata dalla Commissione Ue proposta su condizioni tecniche di omologazione apparecchi da gioco

E’ stata approvata dalla Commissione Europea, al termine del regolare periodo di stand still, la proposta di risoluzione dell’assessorato alla Presidenza e alla partecipazione dei cittadini che fissa le condizioni tecniche di omologazione e funzionamento, nonché i costi delle partite e i premi degli apparecchi da gioco di tipo “C” presentata dalla Spagna lo scorso dicembre. Tale regolamentazione determina le condizioni tecniche di omologazione degli apparecchi di tipo “C”, quali il costo della partita e il premio massimo ottenibile. Oltre a ciò, determina i mezzi per effettuare i pagamenti e le riscossioni, la percentuale di restituzione dei premi, la durata della partita, la velocità del gioco, le caratteristiche dei contatori, i dispositivi di sicurezza che gli apparecchi dovranno includere o le informazioni che vi dovranno necessariamente comparire, ove spicca l’obbligatorietà di indicare sugli apparecchi un riferimento alle conseguenze dell’abuso del gioco. Tale normativa consente il miglioramento della competitività del settore del gioco equiparando le condizioni degli apparecchi di tipo “C” a quelle esistenti in altre Comunità autonome, semplificando le procedure d’omologazione e riducendo il costo di quest’ultima per le imprese costruttrici di tale tipo di apparecchi. cdn/AGIMEG