Catania, GDF scopre frode fiscale per 630mila euro: coinvolta anche un’azienda che opera nel settore delle slot

Scoperta l’emissione di fatture per operazioni inesistenti per circa 630mila euro, quattro persone denunciate per reati tributari e sequestrati beni per oltre 250 mila euro. E’ il bilancio di un’indagine della Guardia di Finanza di Catania, coordinata dalla locale Procura. Dagli accertamenti è emerso che un’associazione attiva nel settore dell’organizzazione degli eventi sportivi ha emesso fatture per oltre 500mila euro a favore di un’azienda che opera nel settore delle slot alla quale sono stati sequestrati beni per 250mila euro. I sospetti sono nati dalla tipologia del tutto differente dall’attività dell’associazione. Inoltre, sono state scoperte altre fatture false dal valore di 130mila euro a favore di un’altra ditta. ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here