Casarotto (sindaco Thiene): “Pronto a fare vertenza, se la sala slot della loggia Parminion-Pajello non dovesse chiudere entro fine mese come da accordi”

“Se la sala non chiuderà entro fine mese andrò dal Questore”. A dirlo il sindaco Gianni Casarotto nel Comune di Thiene, nella provincia di Vicenza, sul mancato trasferimento di una sala slot dal centro storico alla periferia. Il consiglio comunale aveva concesso alla sala slot di trasferirsi in periferia grazie ad una deroga al regolamento comunale di contrasto alla ludopatia. La sala, però, ospitata da nove anni all’interno della loggia Parminion-Pajello, avrebbe dovuto chiudere in concomitanza con l’apertura della nuova struttura in via Gombe, eliminando così la sala dal centro storico. “Gli accordi erano chiari e quando ho chiesto spiegazioni al privato, mi è stato detto che ci sono problemi con il contratto di affitto dei locali di via Roma. Mi è stato comunque assicurato che entro fine mese chiuderà i battenti: se non fosse così sono pronto a tornare dal Questore di Vicenza e a fare vertenza. Nel frattempo la sala di via Gombe ha dovuto togliere tutte le vetrofanie oscuranti perché, in base alla nuova legge regionale è vietato oscurare le vetrine dei locali da gioco”, ha aggiunto il primo cittadino. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here