Bagno di Romagna (FC): agevolazioni fiscali per imprese e attività produttive, escluse sale giochi e scommesse e locali con slot

Il Consiglio Comunale di Bagno di Romagna, nella provincia di Forlì-Cesena, ha approvato all’unanimità due regolamenti relativi alle concessione di agevolazioni fiscali in favore delle imprese ed attività produttive, a supporto del rilancio produttivo nei centri urbani del territorio. La prima normativa disciplina la concessione di agevolazioni fiscali per nuove attività economiche all’interno dei centri urbani di San Piero, Bagno, Selvapiana, Acquapartita e Valgianna. Vengono quindi rimborsate Imu quota Comune, Tari, Tasi, Tosap, ICP per un periodo di 3 anni dall’inizio dell’attività. Le concessioni sono rivolte a tutte le attività produttive, anche a quelle professionali, ad eccezione del “compro oro”, sale giochi, sale scommesse, locali con slot machine e installazioni di distributori automatici. Il secondo regolamento, invece, disciplina il rimborso totale della Tosap per pubblici esercizi autorizzati alla somministrazione di alimenti e bevande, edicole e attività artigiane di produzione alimentare propria. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here