Al Senato, petizione Bernardi chiede modifiche a normativa su concessioni apparecchi e disposizioni a tutela di gestori e proprietari di AWP

Il signor Eugenio Bernardi da Sissa Trecasali (Parma) e numerosissimi altri cittadini chiedono, con una petizione presentata in Senato e assegnata alla commissione Finanze, modifiche alla normativa in materia di concessione per il gioco mediante apparecchi da intrattenimento, nonché disposizioni a tutela del comparto dei gestori e proprietari degli apparecchi da gioco AWP (Amusement with prizes). Nello specifico, la petizione chiede: la modifica dell’art 92 del disegno di legge di bilancio; la portabilità di nulla osta di messa in esercizio; di uniformare le normative territoriali; distanziometro e limiti orari uniformi sul territorio nazionale; l’attivazione delle messaggistiche sul gioco responsabile tramite il monitor su Awpr e Vlt; la rimodulazione della pressione fiscale; la proroga al 31 dicembre 2021 per le attuali Awp; il bonus rottamazione e o riduzione dei tempi di ammortamento a 3 anni in caso di ulteriore cambio macchine per le Awpr di futura uscita; un approccio nuovo e reale alla prevenzione del gioco patologico e sulla formazione costante degli operatori di settore; la valorizzazione del ruolo dell’imprenditore gestore; un “nuovo contingentamento – al settore specifico delle AWP comma 6/a del 110 TULPS infine bastavano e in futuro basteranno al massimo 2 apparecchi AWP nei locali generalisti primari bar fino 50 mtq e 4 apparecchi AWP per locali fino a 100 mtq massimo 5 apparecchi AWP per locali oltre i 100 mtq”. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here