Abruzzo, Verì (ass.): “Giunta regionale sta lavorando a un protocollo con l’Anci sul progetto ‘No Slot’”

“Sono dati preoccupanti che fanno riflettere. Come assessorato, fin dal mio insediamento, mi sono posta l’obiettivo (condiviso con gli uffici del Dipartimento) di ridurre l’incidenza del fenomeno attraverso diversi canali: dalla collaborazione con la scuola, con la quale abbiamo sottoscritto specifici accordi, a fondi diversificati per sostenere programmi di intervento da portare avanti anche con il mondo dell’associazionismo. La giunta regionale sta inoltre lavorando a un protocollo con l’Anci sul progetto ‘No Slot’, che mira a incentivare i Comuni ad adottare regolamenti sul gioco d’azzardo che siano omogenei su tutto il territorio regionale. Sono tanti dunque i fronti sui quali ci stiamo muovendo e ci auguriamo che i prossimi dati segnino un miglioramento”, ha detto l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì in Abruzzo in occasione della presentazione dei risultati preliminari dello studio sulla popolazione generale GAPS ABRUZZO 2019. L’assessore Verì ha poi illustrato le iniziative poste in essere e i fondi impegnati per contrastare il fenomeno. Previsto l’impiego di 2,2 milioni di euro l’anno e 400mila euro per l’internet addiction. “ho firmato una proposta di delibera per far sì che l’Abruzzo diventi una Regione ‘no slot’. Abbiamo anche modificato la delibera regionale per andare ad abbattere” il fenomeno, ha aggiunto l’Assessore. “Abbiamo obiettivi precisi delineati nella delibera, che prevede di lavorare molto su prevenzione, riabilitazione, conoscenza dell’ambito informativo e proprio per questo abbiamo firmato un accordo con le scuole e il Dipartimento dell’Istruzione e porteremo ancora avanti un’ulteriore delibera con accordi nei singoli Comuni. C’è poi una delibera firmata da pochi giorni con l’Anci che vedrà proprio i Comuni portare avanti azioni di prevenzione e sensibilizzazione. Nell’ambito dei Progetti Obiettivo, che prevedono in totale 26 milioni di euro, abbiamo individuato dei fondi rilevanti per la prevenzione”, ha continuato. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here