Perugia: controlli della polizia municipale e della Questura, sanzione da 1.666 euro per tre persone

Stretta contro il gioco irregolare a Perugia. La polizia municipale di Perugia e la Questura hanno svolto una serie di controlli per verificare il “possesso delle necessarie autorizzazioni e il rispetto dei requisiti di legge (distanze luoghi sensibili, ecc.) da parte delle sale da gioco, sale scommesse e locali in cui sono installati apparecchi per il gioco lecito, ma anche accertamenti volti a verificare la puntuale formazione degli addetti”. Per la mancata formazione, finalizzata alla conoscenza e alla prevenzione dei rischi connessi al gioco d’azzardo patologico, nonché alla conoscenza generale della normativa in materia di gioco lecito, è scattata la sanzione amministrativa per un importo pari ad euro 1.666 a carico di tre persone. Sequestrati gli strumenti utilizzati per raccolta abusiva di giochi e scommesse nei confronti di un’attività già destinataria di un provvedimento di diffida del Questore e di intimazione alla cessazione dell’attività di raccolta scommesse disposta dal Comune. cdn/AGIMEG