Monfalcone (GO): stabilita mappatura punti sensibili, sono 95 nel comune

Stabilita con una delibera la mappatura dei punti sensibili a Monfalcone, nella provincia di Gorizia. Sono un centinaio i punti sensibili in città rispetto ai quali è stata vietata l’installazione di slot e l’apertura di punti gioco ad una distanza inferiore ai 500 metri. In particolare, sono 95 punti sensibili complessivi rientranti in undici categorie: 19 istituti scolastici di ogni ordine e grado, 4 centri di formazione professionale, 11 luoghi di culto in ordine alle confessioni religiose, 9 impianti sportivi, strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o sociosanitario, 21 luoghi di aggregazione giovanile, 21 istituti bancari e sportelli bancomat, 3 compro oro e la stazione ferroviaria. “Abbiamo rispettato la legislazione regionale – ha detto l’assessore al Commercio, Luca Fasan – attenendoci pertanto all’elenco dei “punti sensibili”. L’adozione della normativa significa anche responsabilizzare gli stessi imprenditori delle attività commerciali, nel cautelarsi in ordine alla possibilità o meno di installare le apparecchiature. In sostanza è una doppia responsabilità, in termini di tutela dei luoghi sensibili e di chiarezza di strumenti legislativi ai fini della gestione delle proprie attività”. cdn/AGIMEG