Gara SuperEnalotto, aperte le buste. Tre i candidati: Lottomatica, Sisal e Sazka

E’ entrata nel vivo la gara per la nuova concessione del SuperEnalotto e degli altri giochi numerici a totalizzatore. In lizza ci sono tre compagnia, oltre a Sisal – la concessionaria uscente – si sono fatte avanti anche Lottomatica e Italian Gaming Holding (società controllata dalla ceca Sazka e dal fondo Emma Capital Ltd)

Gara Superenalotto, domani l’apertura delle buste. In lizza per gestire il gioco per i prossimi 9 anni Lottomatica, Sisal e Sazka

E’ prevista per domani l’apertura delle buste per la gara del Superenalotto, che decreterà chi gestirà il gioco, oggi affidato a Sisal, per i prossimi 9 anni. Tre i pretendenti, Lottomatica, Sisal ed Italian Gaming Holding (controllata dalla società delle lotterie ceca Sazka ed Emma Capital Ltd). La base d’asta è di “100 milioni di euro, la concessione avrà una durata di 9 anni e l’aggio per il concessionario sarà pari al 5 per cento della raccolta con offerta al ribasso”, si legge nel bando di gara, ma secondo quanto risulta ad Agimeg, sarà una gara molto “forte”, visto che si aspettano offerte al rialzo per quanto riguarda la base d’asta ed al ribasso per quanto riguarda l’aggio del concessionario.

“Entro 10 giorni dalla pubblicazione dell’esito della procedura di selezione, l’aggiudicatario deve attestare il possesso dei requisiti di capacità economica e finanziaria. L’aggiudicatario, a titolo di acconto dell’una tantum offerta, versa 50 milioni di euro all’atto dell’aggiudicazione; all’atto dell’effettiva assunzione del servizio del gioco, versa il residuo importo offerto”. Lo scorso anno il Superenalotto ha ottenuto una raccolta di circa 1,4 miliardi di euro: se gli incassi dovessero mantenersi costanti – ma molto dipenderà dall’entità del jackpot e dalla possibilità nei prossimi anni di poter pubblicizzare quanto messo in palio dal ‘6’ per attirare giocatori, cosa al momento impossibile vista l’introduzione del divieto di pubblicità per giochi e scommesse – si potrebbero superare i 12 miliardi di raccolta nei prossimi 9 anni.

Lanciato nel dicembre 1997, in oltre 21 anni il Superenalotto ha incassato 42,5 miliardi di euro, generando entrate erariali per oltre 20,8 miliardi. Solamente i premi di prima e seconda categoria – ‘6’ e ‘5+’ – hanno dispensato fino a oggi vincite per 4,9 miliardi di euro. Gli anni più ricchi in termini di incassi per il Superenalotto sono stati il 2009, quando anche per effetto del jackpot le giocate superarono 3,3 miliardi di euro, e il 1999 con 3,1 miliardi. Sul primo gradino del podio dei premi più alti di sempre c’è il ‘6’ realizzato il 30 ottobre 2010 grazie a un sistema che premiò 70 giocatori sparsi in tutta Italia, che si spartirono un bottino di 177,7 milioni di euro.

Gara Superenalotto, ecco i componenti della Commissione di selezione per l’affidamento della nuova concessione

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha reso noto i componenti della Commissione di selezione per l’affidamento della nuova concessione relativa alla gestione del Superenalotto (di cui al bando di gara pubblicato in data 15 dicembre 2018 sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea GU/S S242 552981 2018-IT ed in data 4 gennaio 2019 sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – V serie speciale “Contratti pubblici” n. 2) che è così costituita: Dott. Adolfo Teobaldo De Girolamo Presidente; Avv. On. Salvatore Messineo Membro; Prof. Paolo Atzeni Membro; Prof. Massimo Mecella Membro; Prof. Elisabetta Zuanelli Membro; Dott. Carla Stroppa Segretario. “Con successivi provvedimenti del Direttore della Direzione centrale gestione tributi e monopolio giochi – rende ancora noto Adm – sarà nominato l’Ufficio di Segreteria e verranno definiti tutti gli aspetti connessi al funzionamento della Commissione per lo svolgimento delle relative funzioni”. La data per l’apertura delle offerte è stata fissata per domani, 27 marzo 2019. l

Gara SuperEnalotto, aperte le tre offerte. La Commissione si è riservata di fare ulteriori verifiche ed i concessionari potranno presentare altre richieste e chiarimenti entro cinque giorni

Si sono concluse le operazioni di apertura delle buste con le offerte relative alla nuova assegnazione per il Superenalotto. A quanto appreso da Agimeg, la Commissione ha aperto il plico principale per verificarne la regolarità insieme ai rappresentanti delle aziende interessate ed ha preso atto di alcune dichiarazioni rilasciate dagli operatori. Sono state tre le offerte presentate e la Commissione si è riservata di fare ulteriori verifiche per esaminare le offerte. I tre partecipanti alla gara avranno altri 5 giorni per presentare alla Commissione richieste e chiarimenti.

Le offerte, come anticipato da Agimeg, sono state presentate da Lottomatica, Sisal e la ceca Sazka. La base d’asta, come previsto dal bando di gara, è di 100 milioni di euro, la concessione avrà una durata di 9 anni e l’aggio per il concessionario sarà pari al 5% della raccolta con offerta al ribasso. Entro 10 giorni dalla pubblicazione dell’esito della procedura di selezione, l’aggiudicatario dovrà attestare il possesso dei requisiti di capacità economica e finanziaria. L’aggiudicatario, a titolo di acconto dell’una tantum offerta, versa 50 milioni di euro all’atto dell’aggiudicazione; all’atto dell’effettiva assunzione del servizio del gioco, versa il residuo importo offerto. Lo scorso anno il Superenalotto ha ottenuto una raccolta di circa 1,4 miliardi di euro: lanciato nel dicembre 1997, in oltre 21 anni il Superenalotto ha incassato 42,5 miliardi di euro, generando entrate erariali per oltre 20,8 miliardi. Sul primo gradino del podio dei premi più alti di sempre c’è il ‘6’ realizzato il 30 ottobre 2010 grazie a un sistema che premiò 70 giocatori sparsi in tutta Italia, che si spartirono un bottino di 177,7 milioni di euro.

Gara Superenalotto, ADM ufficializza le candidature di Lottomatica, Sisal e Italian Holding

Pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli l’elenco dei candidati che hanno presentato la propria offerta per la procedura di selezione per la gara del Superenalotto, l’affidamento in concessione della gestione dei giochi numerici a totalizzatore nazionale, dei giochi complementari e opzionali e delle relative forme di partecipazione a distanza, nonché di ogni ulteriore gioco numerico basato su un unico totalizzatore a livello nazionale: “Lottomatica Holding Srl, Sisal Spa e Italian GNTN Holding” (controllata dalla ceca Sazka).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here