Vlt, da oggi tassate del 20% tutte le vincite oltre i 200 euro. Per lo Stato previste maggiori entrate per 356 milioni

Da oggi gli appassionati delle videolottery vinceranno di meno, per questo gioco scatta infatti l’aumento della tassa sulla fortuna, manovra prevista dall’ultima Legge di Bilancio: finora si versava un prelievo del 12% sulle vincite superiori ai 500 euro, calcolato sulla parte eccedente; adesso verranno tassati tutti i premi sopra i 200 euro, con un’aliquota del 20%. Secondo lo Stato, questo nuovo scaglione nel 2020 garantirà 355,7 milioni di gettito in più, e negli anni successivi 362 milioni. L’aumento della tassa sulla fortuna riguarderà comunque anche gli altri giochi – si applica sui premi di Gratta e Vinci e dei giochi numerici – ma in questo caso la nuova aliquota scatterà dal 1 marzo. Anche in questi casi salirà al 20%, invece dell’attuale del 12%, ma come in precedenza verranno tassati solo i premi oltre i 500 euro. Per Gratta e Vinci e giochi numerici, secondo le stime del Governo, il giro di vite garantirà un maggior gettito di 44 milioni nel primo anno, e 53 milioni negli anni successivi. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here