Repubblica: “Il Fisco gioca e vince aumentando il prelievo sul mercato del gioco”. “Il divieto di pubblicità un errore perchè penalizza il gioco legale a vantaggio dell’illegale”

Molto interessante e dettagliato l’articolo apparso ieri su Repubblica nelle pagine dedicate alla politica nazionale. Nell’articolo si sottolinea come: “Se c’è da trovare qualche milione senza scandalizzare, senza paura di indignare platee troppo vaste, è facile puntare su una delle grandi passioni italiane: il gioco”. nel pezzo viene anche evidenziato che: “quella del gioco è un’industria che fa discutere perchè mai come in questo momento è al centro di uno snodo tra lotta alla ludopatia e rischio di recrudescenza degli affari che la malavita ha sempre legato alla gestione dell’azzardo”. Nel pezzo è anche presente un intervento del direttore di Agimeg Fabio Felici in merito al Decreto Dignità che ha cancellato la pubblicità legata al gioco: “Un errore per un settore che negli ultimi 20 anni ha fatto molta fatica a rendere netta la separazione tra mercato legale e clandestino. E che solo attraverso un lungo lavoro tecnico e legislativo ha visto togliere gli introiti del gioco dalle casse della malavita per passarli allo Stato”. Nell’articolo, oltre ai numeri del settore, anche una panoramica sugli ultimi interventi politici. Qui l’articolo completo. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here