Nolli (cons. Cremona): “Necessari maggiori controlli per verificare rispetto del regolamento comunale sul gioco”

“Ci siamo resi conto che l’attuale regolamento contiene quelle regole sufficientemente rigide da consentire una tutela delle fasce più deboli della popolazione; purtroppo ci sembra, anche da segnalazione dei cittadini, che tale normativa venga molto spesso disattesa. In particolar modo per quanto riguarda la sorveglianza necessaria ad impedire l’accesso ai minori”. E’ quanto sottolineato da Luca Nolli, Consigliere del M5S a Cremona sul regolamento comunale riguardante il gioco. “Oltre a questo, un’altra situazione discordante dal regolamento riguarda l’Art.8 Comma 3: “Le vetrine prospicienti la pubblica via non possono essere oscurate.” Vista la situazione, in data 27 Agosto, abbiamo presentato un’interrogazione con la quale chiediamo se vengono fatti i controlli necessari all’imposizione del regolamento Comunale e quali provvedimenti, anche organizzativi, si intendano prendere a tale proposito. Riteniamo inutile avere un “bel regolamento” se poi questo non viene rispettato”, ha aggiunto. “Riteniamo altresì indispensabile, qualora non esistesse già, la realizzazione di un censimento di tali attività in modo da poter svolgere in modo più sistematico i suddetti controlli. Consci della scarsità di organico della Polizia Municipale riteniamo che dare maggiore priorità a questa attività sia indispensabile per la tutela delle fasce più deboli della cittadinanza e riteniamo indispensabile destinare un maggior numero di Agenti a tale scopo”, ha concluso. In particolare il M5S con l’interrogazione presentata chiede a Sindaco, Giunta Comunale e assessore competente: “Se intende verificare se esistano queste sale per gioco d’azzardo in città non presidiate, e che quindi non rispondano ai requisiti richiesti dal citato regolamento comunale, provvedendo nel caso a sanzionare le stesse o in caso non si possano regolarizzare a farne intimare la chiusura. Se intende verificare se esistano sale slot che violino le disposizioni del regolamento riguardanti l’oscuramento delle vetrine prospicienti la pubblica via e se ne sono già state contestate in passato. Se sono stati effettuati controlli nell’ultimo anno e se durante questi controlli sono state levate sanzioni amministrative riguardo a violazioni del regolamento comunale. Se non si ritiene di dover formare un numero che si riterrà congruo di agenti di polizia locale in maniera che possano effettuare i controlli in oggetto con la adeguata competenza. Se esiste un censimento delle attività relative al gioco d’azzardo in modo da consentire alla Polizia Locale l’esecuzione dei controlli sopra citati in modo sistematico e di poter certificare quali siano le attività aperte antecedentemente l’entrata in vigore di codesto regolamento. Qualora esistesse tale censimento chiediamo di poter accedere a tale informazione”. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here