Marcozzi (M5S Abruzzo): “Necessaria sensibilizzazione dell’opinione pubblica e delle istituzioni sul contrasto del Gap”

“E’ necessaria una forte sensibilizzazione non solo dell’opinione pubblica, ma anche delle istituzioni”. E’ quanto afferma Sara Marcozzi capogruppo del M5S al Consiglio Regionale in Abruzzo sul contrasto al gioco patologico. “La legge del 2013 che impone una distanza di almeno 300 metri tra una Slot ed un’altra è sicuramente una misura positiva, ma la decisione di prorogare la sua entrata in vigore di due anni non fa che aggravare una situazione già di per sè drammatica. Dal canto nostro abbiamo avviato da tempo uno studio approfondito sul fenomeno – prosegue Marcozzi – realizzando un dossier che stiamo facendo girare per tutta la Regione attraverso una serie d’incontri”. A queste dichiarazioni ha risposto il capogruppo alla Regione di Forza Italia Sospiri. “La legge sulla ludopatia già esiste ed è in vigore da 4 anni”. Secondo Sospiri, dunque, la Marcozzi avrebbe detto delle inesattezze. “A beneficiare della moratoria di due anni di slittamento dall’applicazione della legge sono stati solo gli esercenti in gioco d’azzardo che erano già in attività prima del 2014 e che hanno bisogno di un minimo di tempo per trovare nuovi locali, che non è semplice. Non solo: tale slittamento risponde anche a un’altra logica, ovvero, se portiamo le attività in cui si pratica il gioco d’azzardo nelle periferie, creiamo una finestra di accesso più facile per chi è malato di gioco”, ha concluso Sospiri. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here