Legge gioco Sicilia, esclusa la retroattività dalla nuova proposta in Consiglio regionale di Aricò (Ars Sicilia)

E’ stato presentato all’assemblea della Regione siciliana una proposta di legge da parte del deputato Alessandrò Aricò, capogruppo all’Ars Sicilia di Diventerà bellissima (gruppo parlamentare che ha sostenuto l’elezione dell’attuale governatore, Nello Musumeci), sul “Regolamento e disposizioni sulla distribuzione delle sale gioco e sale scommesse sul territorio della Regione siciliana come contrasto al Dga (disturbo da gioco d’azzardo)”. La nuova proposta prevede il distanziometro a 500 metri, i limiti orari e pesanti sanzioni a chi dovesse contravvenire alle ordinanze e, infine, si obbligano tutti i Comuni ad avere una linea comune su questo tema. Punto fondamentale è la non presenza della retroattività di queste misure. Ora restano solo da capire i tempi e i modi della discussione di questa nuova proposta, che si aggiunge al testo unificato approvato dalle commissioni, e pronto per l’Aula, frutto dell’accorpamento di tre proposte: “Norme per la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico” a firma di Giancarlo Cancelleri (MS5),  “Disposizioni di legge contro il gioco d’azzardo per la protezione dei minori e le dipendenze patologiche” di Margherita La Rocca Ruvolo (Udc) e “Norme per la prevenzione e il contrasto delle dipendenze patologiche da gioco d’azzardo, abuso di alcol e droghe” di Antonio Catalfamo (FdI). ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here