Giochi: a Treviso definito protocollo per contrastare ludopatia, priorità a sensibilizzazione su rischi del gioco

Un protocollo per contrastare la ludopatia. Verrà siglato in Prefettura a Treviso dove già dal 2016 è costituito un tavolo interistituzionale provinciale sul tema con tutti gli attori istituzionali e sociali interessati – enti locali, Servizi Sociali, Forze di Polizia, Anci, USL, Direzione Scolastica Provinciale, Camera di Commercio – per definire una strategia condivisa di contrasto al fenomeno. I lavori del tavolo hanno condotto alla stesura di un protocollo d’intesa – che ha avuto l’approvazione del Ministero dell’Interno – che si muove su tre linee di azione: contrasto, sensibilizzazione, promozione responsabile ed etica. “A ciascuna azione citata corrispondono strategie ben delineate che riempiranno di contenuto e costituiranno il core business dell’attività del ‘tavolo provinciale di confronto interistituzionale’ che si attiverà da subito in Prefettura: strategie di contrasto del gioco illegale, di controllo degli esercizi commerciali ove sono installati gli apparecchi da gioco, di comunicazione ai giovani e alle fasce deboli, campagne informative, strategie di collaborazione interistituzionali (quelle tra Sert delle Ulss e i Servizi Sociali dei Comuni, o con la scuola e le Associazioni di categoria e di volontariato), tavoli tecnici interforze presso la Questura tra operatori di Polizia”, rende noto la Prefettura di Treviso. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here