Fase 2: confermata l’accensione di 30.000 slot l’11 maggio ma slitta l’apertura dei bar al 1° giugno. Fino al 18 maggio non apriranno sale scommesse e sale giochi

Nessuna grande novità per il settore dei giochi nel Dpcm presentato questa sera dal premier Giuseppe Conte. Rimangono valide le aperture dei giochi per quanto riguarda le tabaccherie. Dal 27 aprile si potrà tornare a giocare al 10eLotto, Million Day, Winforlife e Vincicasa. Il 4 maggio, oltre a Lotto e SuperEnalotto ok per le giocate all’EuroJackpot. Infine dall’11 si potrà tornare a scommettere oppure fare una puntata alle slot. Secondo le stime, nelle tabaccherie si trovano circa 60.000 slot. Viste le misure di contingentamento delle entrate ed il rispetto del distanziometro sociale, ne verranno accese circa la metà. Si calcola che quindi l’11 maggio saranno riaccese tra le 25.000 e le 30.000 slot nelle tabaccherie. Per le sale che offrono gioco ci sarà ancora da aspettare. Questo il punto (i) riportato nella bozza del Dpcm che sta circolando in questi momenti: “Sono sospese le manifestazioni organizzate, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura con la presenza di pubblico, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, quali, a titolo d’esempio, feste pubbliche e private, anche nelle abitazioni private, eventi di qualunque tipologia ed entità, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati; nei predetti luoghi è sospesa ogni attività; l’apertura dei luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro. Sono sospese le cerimonie civili e religiose; sono consentite le cerimonie funebri con l’esclusiva partecipazione di parenti di primo e secondo grado e, comunque, fino a un massimo di quindici persone, con funzione da svolgersi preferibilmente all’aperto, indossando mascherine protettive e rispettando rigorosamente le misure di distanziamento sociale”. Le seguenti disposizioni sono valide fino al 17 maggio. Se per quella data i numeri del contagio saranno migliori di quelli attuali, via ad altre riaperture tra le quali ci potrebbe essere quella delle sale scommesse. Ma anche in questo caso, sono possibili slittamenti al 1° giugno come è avvenuto per i bar e che Agimeg aveva segnalato nelle news, tenendo conto dei dubbi espressi dal Comitato Tecnico Scientifico che sta lavorando a fianco del Governo. Per quanto riguarda Sale Bingo e Sale Slot nessuna data al momento. lp/AGIMEG

1 COMMENTO

  1. ma scusate, e possibile che nessuno parli di aiuti economici per il settore scommesse!! che nessuno parli delle discriminazioni delle banche!! io ho un conto corrente in posta!! io aspetto ancora il bonus di 600 di marzo!! io continuo a pagare bollette del mio locale commerciale!! ( che sono solo tasse ) e affitto!! io che fra poco non avrò più soldi!! di questo bisognerebbe parlare!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here