Decretone, Garavaglia (Mef): Aumento Preu non colpisce i giocatori e quindi non penalizza la raccolta

“I numerosi incrementi del prelievo erariale – sulle newslot, NdR – che si sono succeduti nel recente passato non comportano riduzioni di raccolta in quanto l’aumento PREU, ove non accompagnato da una riduzione del pay out, incide soltanto sulla filiera e non influenza il costo del gioco e, quindi, resta irrilevante per i giocatori”. Lo ha detto ieri, intervenendo in Quinta Commissione del Senato, il sottosegretario all’Economia Massimo Garavaglia replicando alle censure sollevate dal Servizio Bilancio sulle coperture economiche del decreto che introduce quota 100 e reddito di cittadinanza. rg/AGIMEG