Cesena, una “gincana” per arrivare alla sala scommesse, la Lega presenta interrogazione: “Troppo restrittivi e punitivi i parametri della Legge sui giochi dell’Emilia Romagna”

La Lega ha presentato un’interrogazione in Regione Emilia Romagna “sull’escamotage trovato dal gestore di un’agenzia di scommesse di Cesena per aggirare le norme regionali di contrasto alle ludopatie”. La vicenda risale ai primi giorni di settembre e riguarda il proprietario di una sale scommesse di Cesena che, trovandosi a 370 metri da una chiesa, uno dei luoghi sensibili indicati dal distanziometro che invece impone una distanza di 500 metri, calcolata secondo il percorso pedonale più breve dall’ingresso a sale giochi, scommesse e locali con slot e vlt, ha trovato il modo di creare una “gincana”, recintando un percorso pedonale di 130 metri, tutto attorno all’agenzia di scommesse. La Lega ha chiesto quindi alla Giunta regionale di “riferire in merito alla difformità di giudizio del Comune di Cesena e se non ritenga troppo restrittivi e punitivi i parametri e le prescrizioni contenuti nella legge regionale”. es/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here