Australia, in vendita per 15 milioni di euro un’isola vinta a poker. Oggi ospita un resort di lusso

E’ stata messa all’asta Pumpkin Island, isolotto di 7 ettari nella Keppel Bay, lungo la grande Barriera Corallina Meridionale in Australia, e che oggi ospita il resort più sostenibile del Continente. Letteralmente vuol dire isola delle zucche, ma è famosa per altri motivi. Fino al 1961 apparteneva infatti a un allevatore di ostriche, Snigger Findlay. L’uomo perse una partita a poker con Roger Mason e fu costretto a cedergli l’isola per una somma che doveva essere pressoché simbolica anche all’epoca, 65. Mason e la moglie Merla costruirono il resort e alla fine cedettero l’isola – per 1,3 milioni di dollari australiani – nel 2003 a Wayne e Laureth Rumble. I coniugi Rumble hanno poi trasformato il resort in quello che è oggi, e adesso chiedono 25 milioni di dollari, oltre 15 milioni di euro. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here