Giochi, slot e scommesse nel mirino di politica e tribunali

Settimana ‘calda’ nel mondo dei giochi: dallo scontro tra gestori e concessionari per la tassa da 500 milioni all’aumento del Preu per gli apparecchi, dall’incremento della cifra da pagare per la proroga onerosa per agenzie e corner scommesse al rapporto Eurispes sul distanziometro a Roma, che eliminerebbe il 99% del gioco pubblico nella Capitale. Ecco tutte le notizie più importanti della settimana.

Tassa 500 milioni: dopo la pronuncia del Tribunale di Roma si accende lo scontro tra gestori e concessionari per stabilire quanto ciascuno debba pagare della tassa dei 500 milioni. Tutto parte dalla tassa che il Governo ha addossato al segmento degli apparecchi con la Legge di Stabilità del 2015.

Decreto Fiscale collegato alla Manovra di Bilancio 2020: confermati tutti i provvedimenti sui giochi: aumento Preu per slot e vlt, proroga gare scommesse e Bingo, proroga per Awpr, interventi su ctd e pvr, Registro Unico e agenti sotto copertura.

Relazione illustrativa Decreto Fiscale: duro colpo al settore scommesse. Proroga onerosa a 7.500 euro (+25%) per le agenzie e 4.500 per i corner (+28%). Le entrati derivati da questa disposizione salgono quindi dai circa 53 milioni a 65,7 milioni di euro.

Eurispes, Gioco pubblico e dipendenze nel Lazio: Roma Capitale, la mappatura del territorio. Che cosa accadrebbe concretamente se sul territorio di Roma fosse applicata la norma regionale del distanziometro? Il gioco pubblico sarebbe escluso dal 99% della città.

Gestori alla Camera dei Deputati: Dal 13 per cento del 2015 il prelievo unico erariale sulle slot salirà al 21,6 per cento al 1 gennaio 2023. È l’allarme lanciato da Domenico Distante presidente Sapar in una conferenza stampa indetta alla Camera dei deputati. “Triplo aumento del Preu mette a repentaglio la vita delle imprese. Pronti a far valere i nostri diritti”.

Malfunzionamento siti gioco online: la seconda parte del mese di ottobre ha registrato una sorta di “attacco” ai siti internet di diversi concessionari di gioco. Dai casi più gravi di blocco dei siti ad importanti rallentamenti, tanti concessionari online hanno subito danni da un anomalo afflusso di gioco. Sogei: “Siamo intervenuti prontamente. Siamo un’eccellenza in campo tecnologico”.

La Lega contro distanziometro e lotteria degli scontrini: Molinari (Capogruppo Lega Camera) ad Agimeg: “Distanziometro va combattuto come fatto in Piemonte. Aumento Preu colpisce piccole e medie imprese. Il Governo attacca un settore legale”. Per Salvini (Leader Lega): “Lotteria scontrini? Una boiata”.

SKY, ricavi da pubblicità in calo del 13,8%: sui numeri del terzo trimestre dell’anno pesa il divieto di pubblicità introdotto in Italia dal Decreto Dignità. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here