Lotto, pubblicato in Gazzetta Europea il bando di gara. Le domande dovranno pervenire entro il 16 marzo 2016. Il testo integrale

Pubblicato nella Gazzetta Europea il bando di gara del gioco del Lotto. Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 16 marzo 2016, con una base d’asta di 700 milioni di euro. Ecco il testo integrale del bando:

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Agenzia delle dogane e dei monopoli — Area monopoli — Direzione centrale gestione tributi e monopolio giochi
Via della Luce 34/a-bis
Punti di contatto: Ufficio lotto e lotterie
All’attenzione di: dott. Mario Lollobrigida
00153 Roma
ITALIA
Telefono: +39 065857-2570/2579
Posta elettronica: monopoli.lottoelotterie@pec.aams.it
Fax: +39 0658572565

Indirizzi internet:

Indirizzo generale dell’amministrazione aggiudicatrice: www.agenziadoganemonopoli.gov.it

Ulteriori informazioni sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati

Il capitolato d’oneri e la documentazione complementare (inclusi i documenti per il dialogo competitivo e per il sistema dinamico di acquisizione) sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati

Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a: I punti di contatto sopra indicati

I.2)Tipo di amministrazione aggiudicatrice

Agenzia/ufficio nazionale o federale

I.3)Principali settori di attività

Altro: servizi relativi all’esercizio del gioco del lotto automatizzato e degli altri giochi numerici a quota fissa

I.4)Concessione di un appalto a nome di altre amministrazioni aggiudicatrici

L’amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici: no

Sezione II: Oggetto dell’appalto

II.1)Descrizione

II.1.1)Denominazione conferita all’appalto dall’amministrazione aggiudicatrice:

Procedura di selezione aperta per l’affidamento in concessione della gestione del servizio del gioco del Lotto automatizzato e degli altri giochi numerici a quota fissa.

II.1.2)Tipo di appalto e luogo di consegna o di esecuzione

Servizi
Categoria di servizi n. 26: Servizi ricreativi, culturali e sportivi
Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi: Italia.

Codice NUTS IT

II.1.3)Informazioni sugli appalti pubblici, l’accordo quadro o il sistema dinamico di acquisizione (SDA)

L’avviso riguarda un appalto pubblico
II.1.4)Informazioni relative all’accordo quadro

II.1.5)Breve descrizione dell’appalto o degli acquisti

Procedura di selezione aperta ai sensi dell’art. 1, commi 653 e 654 della Legge 23.12.2014 n. 190 per l’affidamento della concessione per la gestione del servizio del gioco del Lotto automatizzato e degli altri giochi numerici a quota fissa per la sua raccolta sia attraverso la rete dei concessionari di cui all’articolo 12 della legge 2.8.1982, n. 528, e successive modificazioni, (ricevitorie del lotto) nonché all’articolo 33, comma 1, della legge 23.12.1994, n. 724, e successive modificazioni (rivenditori di generi di monopolio), sia a distanza.

II.1.6)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

92351100

II.1.7)Informazioni relative all’accordo sugli appalti pubblici (AAP)

L’appalto è disciplinato dall’accordo sugli appalti pubblici (AAP): no

II.1.8)Lotti

Questo appalto è suddiviso in lotti: no

II.1.9)Informazioni sulle varianti

Ammissibilità di varianti: no
II.2)Quantitativo o entità dell’appalto

II.2.1)Quantitativo o entità totale:

N. 1 Concessione
L’entità economica complessiva della concessione è data dal prodotto aritmetico dei seguenti fattori:
a) Compenso del concessionario espresso in termini percentuali della raccolta;
b) Raccolta annua del segmento dei giochi numerici a quota fissa;
c) Durata della concessione.
Il compenso del concessionario è pari al 6 % della raccolta di gioco.
A titolo meramente indicativo ed informativo, si rappresenta che la raccolta annua del segmento di mercato dei giochi numerici a quota fissa si è attestata, nel 2014, ad un valore pari a circa 6 600 000 000 EUR.
La durata della concessione è di 9 anni.

II.2.2)Opzioni

Opzioni: no

II.2.3)Informazioni sui rinnovi

L’appalto è oggetto di rinnovo: no

II.3)Durata dell’appalto o termine di esecuzione

Durata in mesi: 108 (dall’aggiudicazione dell’appalto)

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni relative all’appalto

III.1.1)Cauzioni e garanzie richieste:

1) Garanzia provvisoria per la partecipazione alla procedura di affidamento in concessione. Il soggetto partecipante è tenuto ad allegare alla domanda di partecipazione idonea documentazione comprovante la prestazione della garanzia provvisoria costituita in forma di cauzione, in numerario od in titoli di Stato, ovvero attraverso fidejussione bancaria o polizza assicurativa, secondo quanto previsto dall’articolo 75 del decreto legislativo del 12.4.2006, n. 163 «Codice degli appalti»; rilasciata da una o più banche, istituti di credito o aziende di assicurazione, nella forma della garanzia autonoma rispetto all’obbligazione principale, a prima richiesta, ogni eccezione rimossa e con espressa rinunzia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale ed all’eccezione di cui all’art. 1957, comma 2, del codice civile. L’importo di tale garanzia provvisoria deve essere pari a 5 000 000 EUR (cinque milioni). La garanzia provvisoria deve avere efficacia e validità per un periodo di un anno dalla scadenza del termine finale di presentazione della domanda e deve prevedere l’obbligo dell’emittente di rinnovarla, su richiesta dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, qualora la stipula della convenzione non avvenga entro detto termine, fino alla data della stessa stipula.
2) La garanzia provvisoria di cui al precedente punto 1) deve essere portata all’importo complessivo di 40 000 000 EUR (quaranta milioni) in caso di aggiudicazione, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’esito della procedura di selezione e deve essere rinnovabile qualora la sua scadenza fosse antecedente alla stipula dell’atto di convenzione.
3) Garanzia a copertura degli obblighi della concessione, da prestare all’Agenzia delle dogane e dei monopoli nel termine e per l’importo previsto dal capitolato d’oneri e dallo schema di convenzione; deve essere costituita in forma di fidejussione rilasciata da banche o istituti di credito o aziende di assicurazione; detta garanzia deve essere irrevocabile, autonoma rispetto all’obbligazione principale, a prima richiesta, ogni eccezione rimossa e con espressa rinunzia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale ed all’eccezione di cui all’art. 1957, comma 2, del codice civile.
III.1.2)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:

III.1.3)Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell’appalto:

L’affidamento in concessione può avvenire solo nei confronti di società di capitali con sede legale in uno degli Stati dello Spazio economico europeo. Ne deriva che in sede di presentazione della domanda di partecipazione le imprese individuali, le società di persone, le società costituende, i consorzi e le società consortili di persone, con sede legale in uno degli Stati dello Spazio economico europeo, devono espressamente obbligarsi a costituirsi o trasformarsi in società di capitali avente sede legale in uno degli Stati dello Spazio economico europeo prima della sottoscrizione della convenzione e con capitale sociale, interamente versato, non inferiore a 20 000 000 EUR (venti milioni). La costituzione o la trasformazione nella stessa società di capitali costituisce condizione essenziale della sottoscrizione della convenzione. In caso di inadempimento, oltre a procedere all’esclusione dall’affidamento della concessione, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli provvederà ad escutere la cauzione provvisoria presentata per la partecipazione alla procedura di affidamento in concessione.

III.1.4)Altre condizioni particolari

La realizzazione dell’appalto è soggetta a condizioni particolari: no
III.2)Condizioni di partecipazione

III.2.1)Situazione personale degli operatori economici, inclusi i requisiti relativi all’iscrizione nell’albo professionale o nel registro commerciale

Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: La partecipazione alla procedura di affidamento in concessione è aperta a qualificate imprese con pregresse esperienze nella gestione o raccolta di gioco, sulla base di una concessione, autorizzazione o altro valido ed efficace titolo abilitativo rilasciato dall’autorità competente, con sede legale in uno degli Stati dello Spazio economico europeo.
La verifica dei requisiti è effettuata dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli. Le cause di esclusione dalla procedura selettiva sono dettagliate nel Capitolato d’oneri di cui alla presente procedura.

A pena di esclusione dalla procedura di affidamento della concessione il soggetto partecipante deve versare il contributo all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture allegando alla domanda, secondo le modalità descritte nel Capitolato d’oneri, la ricevuta di versamento del contributo unitamente a copia di un documento di identità che nel caso di società è quella del legale rappresentante. Ai fini delle presente procedura di affidamento il codice identificativo gara (CIG) è il seguente 62476804A2 Il versamento dovuto da ciascun partecipante è pari a 500 EUR (cinquecento) e dovrà essere effettuato secondo le modalità disponibili nel sito http://www.avcp.it entro il termine di presentazione dell’offerta. Numero Gara: 6033195

I candidati devono versare l’importo determinato dal D.M 27.5.2015 del Ministro dell’economia e delle finanze, pari a 100 000 EUR (euro centomila) per i compensi dovuti ai componenti della commissione diversi dai dirigenti dell’ADM secondo quanto previsto dall’art.1, comma 653, lettera h), della legge 23.12.2014, n. 190.

III.2.2)Capacità economica e finanziaria

Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: Conseguimento nel triennio 2012/2014 oppure nel triennio 2013/2015 di un fatturato complessivo, inteso come remunerazione per i servizi connessi all’attività di esercizio del gioco, pari ad almeno 100 000 000 EUR (cento milioni) sulla base dei criteri evidenziati al paragrafo 5.3 del Capitolato d’oneri. I soggetti costituiti da meno di tre anni possono dimostrare la capacità economico-finanziaria per un periodo comunque non inferiore ai 18 (diciotto) mesi secondo quanto previsto nel paragrafo 5.3 del Capitolato d’oneri.
Ulteriori indicazioni atte a documentare i requisiti di capacità economica e finanziaria sono reperibili al paragrafo 5.3 del Capitolato d’oneri.

III.2.3)Capacità tecnica

Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti:
L’impresa concorrente deve essere in possesso di una capacità tecnico organizzativa consistente in una comprovata competenza nella conduzione di una rete tecnologica e commerciale caratterizzata dall’aver realizzato negli ultimi 3 esercizi chiusi del triennio 2012/2014 oppure del triennio 2013/2015 una raccolta di gioco pari ad almeno 350 000 000 EUR (trecentocinquanta milioni) relativamente a tipologie di giochi effettuati tramite terminali di gioco. Nel caso il candidato operi da meno di tre anni ma da almeno 18 mesi tale valore è rapportato proporzionalmente al minore periodo di attività. L’impresa concorrente deve essere in possesso della certificazione di qualità dei sistemi di gestione aziendale conforme alle norme UNI EN ISO 9001:2008 nonché della certificazione sui sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni conforme alle norme ISO IEC 27001, valida alla data di presentazione della domanda di partecipazione, entrambe per le attività di gestione o raccolta di gioco secondo quanto previsto nel paragrafo 5.4 del capitolato d’oneri.
III.2.4)Informazioni concernenti appalti riservati
III.3)Condizioni relative agli appalti di servizi

III.3.1)Informazioni relative ad una particolare professione

La prestazione del servizio è riservata ad una particolare professione: no

III.3.2)Personale responsabile dell’esecuzione del servizio

Le persone giuridiche devono indicare il nome e le qualifiche professionali del personale incaricato della prestazione del servizio: no

Sezione IV: Procedura

IV.1)Tipo di procedura

IV.1.1)Tipo di procedura

Aperta
IV.1.2)Limiti al numero di operatori che saranno invitati a presentare un’offerta
IV.1.3)Riduzione del numero di operatori durante il negoziato o il dialogo
IV.2)Criteri di aggiudicazione

IV.2.1)Criteri di aggiudicazione

Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati di seguito

1. Prezzo, base d’asta, per le offerte al rialzo, di 700 000 000 EUR. Ponderazione 70

2. Offerta tecnica organizzativa. Ponderazione 30

IV.2.2)Informazioni sull’asta elettronica

Ricorso ad un’asta elettronica: no
IV.3)Informazioni di carattere amministrativo
IV.3.1)Numero di riferimento attribuito al dossier dall’amministrazione aggiudicatrice:

IV.3.2)Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto

no
IV.3.3)Condizioni per ottenere il capitolato d’oneri e documenti complementari o il documento descrittivo

IV.3.4)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione

16.3.2016 – 16:00
IV.3.5)Data di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare

IV.3.6)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione

italiano.

IV.3.7)Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato alla propria offerta

Durata in mesi: 12 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)

IV.3.8)Modalità di apertura delle offerte

Data: 30.3.2016 – 10:30

Luogo:

Da comunicare successivamente

Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte: sì
Informazioni complementari sulle persone ammesse e la procedura di apertura: Un legale rappresentante del candidato ovvero un suo rappresentante munito di delega.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni sulla periodicità

Si tratta di un appalto periodico: no

VI.2)Informazioni sui fondi dell’Unione europea

L’appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell’Unione europea: no

VI.3)Informazioni complementari

Criteri di aggiudicazione: in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, attribuendo il punteggio riferito all’offerta tecnica secondo le regole indicate nel capitolo 17 del Capitolato d’oneri e il punteggio riferito all’offerta economica secondo le regole indicate nel capitolo 18 dello stesso Capitolato, secondo la procedura descritta nel Capitolato d’oneri.
La convenzione sarà stipulata in seguito all’aggiudicazione e non conterrà la clausola compromissoria.
Resta ferma la facoltà di ADM, esclusivamente per evitare eventuali e dannose soluzioni di continuità nel servizio e nella riscossione delle entrate erariali, qualora ricorra una situazione di estrema urgenza, risultante da eventi oggettivamente imprevedibili, non compatibile con i termini imposti dalle procedure di selezione che prevedano la pubblicazione di un bando di gara, di prorogare unilateralmente la durata della concessione fino ad ulteriori sei mesi agli stessi patti e condizioni previsti dall’atto di convenzione medesimo.
VI.4)Procedure di ricorso

VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso

Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio
Via Flaminia 189
00196 Roma
ITALIA

VI.4.2)Presentazione di ricorsi

Informazioni precise sui termini di presentazione dei ricorsi: Il ricorso può essere presentato esclusivamente al giudice amministrativo nei termini e con le modalità previsti dagli art. 133, comma 1, lettera c), e 135, comma 1 lettera q-quater), del Decreto Legislativo 2.7.2010, n. 104 recante il codice del processo amministrativo.
VI.4.3)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione dei ricorsi

VI.5)Data di spedizione del presente avviso:

14.12.2015
es/AGIMEG