Bingo, Avv. Dagnino a Agimeg: “La Corte vuole accertare gli squilibri del mercato: la proroga penalizza soprattutto le piccole sale”

“Tutti gli elementi che la Corte Costituzionale vuole approfondire, noi li abbiamo già prodotti con riferimento alla situazione dei singoli ricorrenti con delle perizie tecniche contabili, per dimostrare che la proroga sta creando un disequilibrio nel mercato, e sta favorendo l’acquisizione delle imprese più piccole da parte di quelle maggiori”. Così l’avvocato Alessandro Dagnino, che ha rappresentato alcune sale da bingo di fronte alla Corte Costituzionale, commenta l’ordinanza con cui la Consulta ha chiesto a ADM, Mef e Ufficio Parlamentare di Bilancio di depositare delle relazioni. “In sostanza vuole appurare che le nostre doglianze abbiano carattere generale, riguardino l’intero mercato e non siano posizioni particolari in cui si trovano alcune singole sale” spiega ancora a Agimeg. “Se l’istruttoria disposta dalla Corte – come ci aspettiamo – confermerà le risultanze delle perizie di parte già depositate dai miei assistiti, potremo ragionevolmente essere ottimisti sull’esito del giudizio”. Lo scenario però è complesso, la proroga sembra infatti strozzare alcune sale, mentre per altre è una misura che in qualche modo si può sostenere; e poi c’è il fatto che i grandi operatori stiano acquisendo i piccoli, innescando un processo di razionalizzazione che – a prescindere dalla proroga – potrebbe anche apparire come inevitabile. “Ma per noi è tutt’altro che una selezione naturale” replica secco Dagnino. “E’ un meccanismo artificiale alimentato dalle scelte del Legislatore. Del resto, la Corte chiede chiarimenti sulle varie situazioni territoriali, perché nei ricorsi sottolineiamo che la piccole aziende – concentrate soprattutto nel Sud Italia – a causa della proroga subiscono più delle grandi il peso della proroga”. Quindi Dagnino spiega che le amministrazioni dovranno depositare le relazioni entro 120 giorni, quindi la Corte fisserà una nuova udienza “presumibilmente entro la fine dell’anno”. gr/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here