Giochi, Scientific Games vende il ramo delle lotterie al private equity Brookfield Business Partners

Scientific Games vende il ramo delle lotterie al private equity Brookfield Business Partners, l’operazione ha un valore complessivo di 6,05 miliardi di dollari. La compagnia riceverà infatti 5,83 miliardi di dollari in cash e altri 225 milioni in base alle performance raggiunte nel 2022 e nel 2023. I due soggetti hanno annunciato di aver siglato un accordo definitivo che poterà alla cessione.
Scientific ha partnership con 130 enti governativi e non governativi che operano nel settore delle lotterie in oltre 50 Paesi, e fornisce soluzioni per le lotterie istantanee e quelle da terminale, sistemi di gestione per le reti fisiche e per l’online, nonché per i giochi a base sportiva. La compagnia gestisce il 69% del mercato mondiale delle lotterie istantanee vendute dalla rete a terra. Ampia la presenza anche in Italia, la Scientific fa infatti parte di Lotterie Nazionali, la joint venture che gestisce i Gratta e Vinci; fornisce inoltre i terminali Wave alla Sisal per la raccolta del SuperEnalotto e degli altri giochi numerici.
Secondo le previsioni, la divisione lotterie nel 2021 genererà ricavi per oltre 1 miliardo di dollari, soglia che finora non aveva mai raggiunto. Già a giugno, comunque, la Scientific aveva annunciato l’intenzione di cedere il ramo per assicurarsi le risorse necessarie a perseguire “una crescita sostenibile”. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here