Coordinamento Ippodromi: “Necessario far chiarezza sulla gestione dell’ippodromo di Livorno”

“In data 13 Agosto sul sito del Ministero e’ stata pubblicata la notizia che il cavallo ” Pattaya “, secondo arrivato nel premio Unire in programma a Napoli il 19 luglio U.s è risultato positivo al doping (sostanza rilevata metabolita cocaina). Il cavallo e’ di proprietà della scuderia Dioscuri srl, che, oltre ad essere scuderia, da qualche settimana ha preso in gestione l’ippodromo di Livorno, aseguito di un Bando Comunale impugnato in sede giurisdizionale.
Sono certo, conoscendo la grande serietà e professionalità della famiglia Botti, titolari della Dioscuri srl, che in sede di seconde analisi e nello sviluppo della vicenda la questione si risolvera’ positivamente e che sara’ smentito questo primo risultato ma comunque resta un problema” la inopportunità per evidente conflitto di interesse che i proprietari di una scuderia di cavalli da corsa siano anche i gestori di un ippodromo”. E’ quanto si legge in una nota diffusa oggi dal coordinamento ippodromi, che chiede di far chiarezza in materia
“Ci auguriamo quindi  – prosegue – che i vertici ministeriali che hanno dato in
concessione la gestione di un ippodromo ad una scuderia , facciano una attenta riflessione su questa delicatissima materia ed adottino i migliori provvedimenti a tutela del nostro sport”. cz/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here