UK, Gambling Commission rafforza programma di autoesclusione per tutelare giocatori a rischio

In UK la Commissione sul gioco d’azzardo ha stabilito che dal prossimo mese di marzo tutti gli operatori di gioco online dovranno partecipare al programma di autoesclusione multi-operatore ‘Gamstop’. Lo schema che è stato sviluppato per il settore online e consentirà ai consumatori di autoescludersi dagli operatori online con una sola richiesta, anziché con richieste differenti per ogni singolo operatore. Con oltre 200 operatori online presenti sul mercato britannico, questo renderà molto più semplice l’accesso all’autoesclusione. Neil McArthur, amministratore delegato della Gambling Commission, ha detto che “entro il 31 marzo tutti gli operatori online saranno tenuti a partecipare al programma di autoesclusione multi-operatore. Sebbene la stragrande maggioranza degli operatori stiano già partecipando a ‘Gamstop’, la copertura sarà completa. È importante che gli schemi di autoesclusione siano il più efficaci possibili e saranno più efficaci se usati in combinazione con altri strumenti di blocco come il software di blocco del gioco d’azzardo e il blocco delle carte di pagamento. Gli operatori devono fare tutto il possibile per ridurre al minimo il rischio di danni correlati al gioco. Questo è il motivo per cui ci aspettiamo che l’industria crei prodotti sicuri, conosca i propri clienti, capisca cosa possono permettersi di giocare e identificare quando stanno subendo danni e intervenire”. Il ministro della Cultura Helen Whately ha detto: “Siamo stati chiari con tutte le aziende che hanno connessioni con il gioco d’azzardo, come operatori, piattaforme di social media e banche, che devono essere socialmente responsabili e utilizzare il potere della tecnologia e dei dati per aiutare i consumatori a gestire le proprie spese e proteggerli dai pericoli”. Cr/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here