Spagna, Molinera (Policia Nacional dei Giochi): “Iper-regolamentazione del settore spinge i giocatori su canali illegali”

“Il settore del gioco in Spagna rispetta le regole, non vediamo alcun problema di tipo sociale”. E’ quanto ha affermato il capo del Servizio di Controllo giochi e scommesse della Policia Nacional spagnola, Javier Molinera. “Il nostro lavoro è fare in modo che il giocatore che scommette in modo responsabile sappia che accede a un’attività ludica e sicura”, ma è importante che “il settore non sia iperregolamentato, altrimenti il giocatore si rivolge al mercato illegale, che è senza controlli”. Nel 2019 la Policia Nacional ha effettuato un totale di 64.524 controlli sui locali che offrono giochi e scommesse, rilevando 1.467 irregolarità, pari al 2,2% del totale dei controlli. A settembre dello scorso anno è stata anche lanciata l’operazione ‘Arcade’, focalizzata nell’individuare eventuali minori nelle sale gioco: su 1.800 controlli, i minori individuati sono stati una trentina, in termini percentuali le irregolarità riscontrate sono state pari all’1,6%. Infine, Molinera ha spezzato una lancia nei confronti del gioco online, che molti affermano essere più pericoloso del gioco fisico: “Non è affatto così, anzi il gioco via internet è più sicuro del gioco fisico, in quanto per accedere in rete ci sono molti più controlli”, ha concluso. cr/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here