Spagna, allo studio stop pubblicità di gioco d’azzardo da parte di personaggi famosi

Giro di vite in Spagna sulla pubblicità del gioco d’azzardo da parte di personaggi famosi. Il ministro spagnolo per la protezione dei consumatori, Alberto Garzon, ha presentato una proposta che mira a vietare la pubblicità, da parte di celebrità, di società di gioco d’azzardo e casinò. Il governo mira a ridurre la pubblicità del gioco d’azzardo televisivo fino all’80% e vietare alle aziende di assumere celebrità per commercializzare prodotti e servizi di gioco. “Il regolamento deve essere simile al tabacco”, ha detto Garzon. “Non stiamo regolando il settore tessile, ma un settore che ha un impatto sulla salute pubblica”. Le nuove proposte includono anche un divieto di marketing, che offre scommesse gratuite a nuovi clienti. I dati del governo mostrano che le scommesse online degli spagnoli sono quasi triplicate tra il 2014 e il 2018 a 17,8 miliardi di euro. Le scommesse sportive sono così forti che quasi tutti i principali club di calcio spagnoli, tra cui Barcellona e Real Madrid, presentano marchi di gioco d’azzardo tra i loro sponsor ufficiali. Il governo prevede di impedire alle squadre di calcio di vendere ai bambini maglie con marchi di gioco d’azzardo, ma le proposte non prevedono ad oggi un divieto totale di tali loghi sui kit ufficiali delle squadre di professionisti. I piani dovranno essere discussi dal Gabinetto prima di essere sottoposti al parlamento, sebbene Garzon non abbia al momento previsto alcun calendario. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here