Rimborsi giocatori Betsolution4u: MGA sceglie l’assegno elettronico di Em@ney

Sono migliaia i conti gioco bloccati, con depositi che vanno da pochi euro a qualche centinaio, da quando l’attività del bookmaker maltese si è interrotta a seguito del coinvolgimento in un’inchiesta partita dall’Italia. A seguito del nulla osta dell’authority maltese per i giochi (Malta gaming authority) Betsolution4u ha potuto procedere al rimborso dei saldi conti gioco presenti al momento della sospensione attraverso gli assegni elettronici della IMEL Em@ney. L’operazione di emissione degli assegni elettronici – si legge in una nota di Em@ney – è già operativa. Fondamentale è stato l’apporto tecnico dell’Mga e dei professionisti nominati dalla proprietà affinché l’attività di emissione fosse rapidamente eseguita. In caso di mancata ricezione dell’assegno i giocatori con saldo disponibile su uno dei siti operanti sotto la concessione Betsolution4u, possono inviare una mail con la richiesta di pagamento all’indirizzo pagamentibs4u@gmail.com indicando Username, nome, cognome e saldo disponibile al momento della sospensione del servizio. Lo strumento scelto, l’assegno elettronico di Em@ney, fornisce le necessarie garanzie richieste dalla Mga, ovvero la celerità del rimborso, la semplicità dell’incasso e la conformità alle leggi finanziarie di ciascun Paese in cui risiede il titolare del conto gioco chiuso a suo tempo. “Il nostro strumento, che avevamo presentato a Londra già due anni fa, è stato utilizzato anche per il cosiddetto switch off di alcuni operatori di gioco on line che hanno acquisito la concessione italiana” spiega il ceo di Em@ney, Germano Arnò “per consentire agli utenti italiani di utilizzare i propri fondi sul sito del bookmaker, con dominio .it, in modo semplice e garantito. La procedura obbedisce alle restrizioni relative all’antiriciclaggio, comprese le misure previste dall’Ue dalla quarta direttiva, nonostante non siano ancora del tutto applicate in molti Paesi Europei: il denaro è tracciato e le operazioni sono trasparenti. Come già avvenuto in precedenza, il giocatore riceverà tramite e-mail un assegno elettronico, con tutti i dati su come incassarlo senza costi aggiuntivi, anche restando comodamente a casa e depositandolo presso la propria banca. Gli basterà indicare il codice riportato sul documento elettronico, un po’ come avviene con i biglietti aerei o ferroviari acquistati on line. “La Mga ha valutato i vantaggi che il nostro strumento comporta per il giocatore” aggiunge Arnò “in termini di semplicità e sicurezza rispetto agli strumenti di pagamento tradizionali. L’assegno elettronico non comporta rischi di smarrimento o distruzione, che invece sono inevitabili per l’assegno cartaceo inviato per posta. Il bonifico, d’altra parte, suscita diffidenza nell’utente che di solito non fornisce volentieri i dati del suo conto bancario a entità che non sono IMEL o banche”. lp/AGIMEG