Poker, Usa: i campioni del tavolo verde a confronto con i politici per la regolamentazione del gioco online

I campioni di poker Daniel Negreanu e Jason Somerville voleranno in California per presentare una “dimostrazione dal vivo del poker online” a Sacramento, nella giornata di domani. Promossa da PokerStars, questa iniziativa arriverà il giorno dopo l’incontro tra i legislatori dello stato per discutere la situazione del poker online in California.
L’evento si terrà come detto domani, giovedì 21 maggio, non più allo Sheraton Grand Hotel come sembrava in un primo momento, ma al Legislative Office Building. L’incontro con la stampa durerà un’ora ed è previsto alle 10.30 del mattino.
La dimostrazione – riporta pokernews – includerà l’opportunità di giocare contro entrambi i player (a soldi finti, ovviamente) e di ricevere consigli su come giocare online. Secondo PokerStars, l’obiettivo di questa dimostrazione live è “discutere nel dettaglio del poker online, incluse le misure di protezione dei consumatori e la piattaforma di PokerStars”.
Negreanu, uno dei giocatori più famosi dell’industria, condurrà la dimostrazione. “L’obiettivo è educare i politici e i legislatori su un argomento di cui è chiaro non hanno una consapevolezza piena ed equilibrata”, ha dichiarato il Kid Poker in esclusiva a PokerNews. “Sto parlando del poker online, ovviamente, e il piano è dimostrare loro come funziona e fargli capire l’importanza di una regolamentazione”:
Somerville, invece, ha detto a PokerNews: “Sono entusiasta di poter parlare a queste figure influenti sui benefici di un’arena del poker online sicura e regolamentata. Spero di illustrare la logica e il valore insito nel passaggio a una robusta legge sul poker online in California”.
Giusto un mese fa, la regolamentazione sul poker online ha ricevuto finalmente una votazione positiva in California. Anche se il voto non implica che i partiti interessati siano vicini a raggiungere il consensus necessario a proseguire nella regolamentazione, dimostra comunque la volontà di continuare a lavorarci sopra.
La conferenza di oggi, intitolata “Panoramica sul gambling in California – Legalità, autorizzazione e regolamentazione”, prevede nove interventi che tratteranno gli aspetti legali e normativi del gioco e andrà in diretta televisiva negli Stati Uniti.

Lo studio “Problem Gambling-A Decade of Change” progettato per misurare la variazione negli ultimi dieci anni, ha dimostrato che il disporre di maggiori opportunità di gioco non ha avuto come conseguenza l’aumento del numero di giocatori con problemi e anche negli USA i giocatori sono meno problematici rispetto ad un decennio fa. Non si sono verificati cambiamenti statistici rilevanti per quanto riguarda i problemi di dipendenza legati al gioco e la percentuale che va dal 3,5 al 5,5% è rimasta stabile. Le percentuali del gioco d’azzardo patologico si aggirano tra l’1 e il 2,4%.

La diminuzione del numero di giocatori affetti da dipendenza, dimostra come l’industria del gambling online cerca sempre di migliorare i propri prodotti creando un ambiente potenzialmente forte per la diffusione del gioco responsabile: i casinò online “consigliano” ai propri clienti di giocare in maniera responsabile e di assicurarsi sempre di non puntare oltre un certo limite e, tramite i messaggi pop-up, incoraggiano gli utenti a prendersi una pausa dopo lunghe sessioni di gioco. Cosa che non avviene nei casinò terrestri progettati per intrattenere il giocatore il più a lungo possibile.

Contrariamente a coloro che si oppongono alla legalizzazione, l’industria del gioco d’azzardo su internet cerca di aiutare i giocatori attraverso i regolamenti, le opzioni opt-out e offrono appoggio nel caso si dovessero riscontrare dei problemi. internet si offre dunque come ambiente potenzialmente forte per la prestazione del gioco responsabile, inclusi gli strumenti e le risorse usate per moderare il gioco. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here